Calusco: Resoconto della 4° edizione della Strabiancarun

Mercoledì, 28 Febbraio, 2018

Per il quarto anno consecutivo l’associazione “Le Lumache della Bianca” ha organizzato sul territorio del comune di Calusco d’Adda una manifestazione podistica, che, raggiungendo ben 2071 partecipanti, vede ripagato il lavoro svolto degli ultimi anni.
Ma chi sono Le Lumache della Bianca?
Tutto nasce nell’estate del 2014, quando, in supporto ad una manifestazione podistica, i volontari in servizio si sono impegnati per riproporre sul territorio di Calusco, dove ha sede la loro sezione della Croce Bianca Milano, quell’evento che già da due anni era stato abbandonato.
Inizialmente il supporto è arrivato da più direzioni: dal Comune, che ha fornito i primi contatti, dagli ex, che gestivano la marcia Classica Caluschese, che si sono prontamente adoperati per metterci in contatto con la FIASP (Federazione Italiana Amatori Sport per Tutti).
I referenti ci hanno spiegato che era necessario affiliare una associazione alla federazione per poter organizzare una marcia. Ecco il primo problema da superare: quale associazione? Occorreva inventare simbolo e nome e sbrigare le pratiche burocratiche per dare vita a questa piccola impresa. Ricerchiamo un simbolo che ci rappresenti…. Beh le Lumache si prestano bene, non siamo veri podisti, per lo più si cammina e la chiocciola si presta bene per racchiudere quella croce argentata che portiamo orgogliosamente sulle nostre divise.
Trovato il nome: poiché siamo tutti volontari delle Croce Bianca non poteva che essere “Le Lumache della Bianca”.
Ed il nome della manifestazione? Dopo tanti tentativi una volontaria suggerisce “StrabiancaRun”. Ci piace, è fatta: nome, simbolo, burocrazia avviata e l’associazione è nata. Oramai siamo quasi a primavera 2015, la data della prima manifestazione è il 1° maggio ora bisogna “partire”.
Si cerca ancora aiuto, in fin dei conti chi conosce il retroscena di una manifestazione podistica? Ancora una volta gli ex della Classica Caluschese ci supportano dandoci informazioni sui permessi da richiedere e fornendoci il materiale per allestire i percorsi.
Un altro problema: il personale per il giorno della manifestazione? Non sembra ma tra casse, ristori, segnalatori sul percorso, servono molte persone! Possiamo dire che i volenterosi non sono mancati, una buona parte fanno parte dalla nostra Sezione di Calusco d’Adda ma anche le varie associazioni presenti sul territorio hanno risposto positivamente.
Dopo mesi di lavoro la prima edizione della StrabiancaRun è stata un piccolo successo. Seicento podisti hanno partecipato quel primo maggio, una buona risposta dopo due anni di assenza della marcia, ed esserci riusciti è stata per noi una grande soddisfazione.
Oggi siamo alla quarta edizione e da 600 partecipanti siamo passati quest’anno a 2071.
Il risultato ottenuto dalla partecipazione di così tante persone non è l’unica nota positiva, vogliamo sottolineare l’importanza delle altre associazioni presenti sul territorio di Calusco che in occasione della StrabiancaRun rispondono sempre positivamente per offrire il loro prezioso supporto e senza le quali rendere possibile questa bella manifestazione non sarebbe fattibile. Riteniamo che la StrabiancaRun non sia solamente la manifestazione delle Lumache della Bianca, ma un evento che dimostra il legame e la voglia di partecipare di tanti volontari.
Arrivederci alla prossima edizione!

Altre notizie

09 Ottobre 2020
Il 30 gennaio 2020 si costituisce a Roma presso la “Casa della sicurezza” con l’avvallo del Ministero della Salute la SIEMS, la Società Scientifica Italiana dell’Emergenza Sanitaria.
23 Dicembre 2019
Il progetto di servizio civile nazionale dal titolo "Un cammino da vivere insieme!" prenderà il suo avvio martedì 15 gennaio 2020
18 Novembre 2019
L'alpinista Raffaele Morandini presenterà un calendario il cui ricavato sarà devoluto alla Sezione di Seveso
17 Ottobre 2019
Si è chiuso il Bando per la presentazione delle domande al nostro progetto per l'anno 2019/2020 "Un cammino da vivere insieme"