Cesano maderno: resoconto della serata NUE 112

In data 2 maggio vi avevamo dato notizia di questa serata dedicata al Numero Unico dell'Emergenza 112.

Vediamo come è andata...

 

Lunedì 4 giugno alle ore 21.00, presso la prestigiosa location di Sala Aurora all’interno di palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno, si è svolto un incontro aperto a tutta la cittadinanza sul nuovo Numero Unico europeo di Emergenza (NUE) 112.Il convegno, che ha visto una numerosa partecipazione, è stato organizzato dalla sezione cesanese di Croce Bianca Milano con il patrocinio del Comune di Cesano Maderno, ed in collaborazione con AREU (Azienda Regionale Emergenza Urgenza), Regione Lombardia e FAPS (Federazione Associazioni Pronto Soccorso). Ospiti della serata, oltre ai volontari soccorritori della Croce Bianca e della Protezione Civile, alcuni membri delle forze coinvolte nella macchina del soccorso come il Luogotenente Sebastiano Ciancimino, comandante della Tenenza dei Carabinieri di Cesano Maderno, il responsabile di struttura della CUR (Centrale Unica di Risposta) 112 di Milano, Gino Tosi, il referente di turno della CUR 112 di Milano, Michael Checchetto, la responsabile operativa di SOREU metropolitana (Sala Operativa Regionale Emergenza Urgenza), Alessandra Sforza, che è il riferimento per i territori di Milano e Monza Brianza, e il presidente di FAPS e Croce Bianca Milano Onlus, Vincenzo Tresoldi. A rappresentare l’amministrazione comunale era presente il Sindaco di Cesano Maderno Maurilio Longhin, ex volontario della sezione cesanese, il quale ha ringraziato tutti i presenti e ha sottolineato la necessità di unire in maniera sempre maggiore le forze per la sicurezza e l’intervento in caso di emergenza in modo da garantire una pronta ed efficace risposta a favore della cittadinanza.

Gino Tosi, responsabile di struttura della CUR (Centrale Unica di Risposta) 112 di Milano, ha spiegato le varie tappe attraverso cui si è giunti alla creazione del Numero Unico di Emergenza 112 (valido in tutta l’Unione Europea) e come la maggior parte delle regioni italiane debbano ancora adeguarsi a questa normativa. In Lombardia, regione da cui è partita la sperimentazione nel 2010, sono presenti tre CUR: Varese, Milano e Brescia. Queste sono centrali di primo livello, il cui compito è di ricevere le chiamate, localizzarle e smistarle alle centrali di secondo livello in base alla competenza territoriale e all’emergenza riscontrata, ovvero Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato, Vigili del Fuoco ed Emergenza Sanitaria. Le caratteristiche del NUE 112 sono: gestione centralizzata per le richieste di soccorso, garanzia di risposta in tempi molto rapidi, identificazione del chiamante e localizzazione, filtro, sicurezza e tracciabilità delle chiamate, gratuità delle telefonate, accesso ad utenti disabili e dialogo multilingua.

Michael Checchetto, responsabile di turno della CUR 112 di Milano, ha spiegato il lavoro dell’operatore laico che risponde alle chiamate di emergenza e compila una scheda predisposta dal Ministero dell’Interno, prima di smistare la telefonata all’ente compente: il tutto nel giro di 40-60 secondi massimo. Inoltre, ha illustrato la nuova applicazione completamente gratuita WhereARE-U che permette di effettuare una chiamata di emergenza alla Centrale Unica di Risposta con il contestuale invio della posizione esatta del chiamante in modo da mettere in moto la macchina dei soccorsi in maniera tempestiva e precisa. L’eccezionalità di questa app sta nel fatto che “dialoga” con il sistema informativo della Centrale Unica di Risposta NUE 112 permettendo una localizzazione puntuale anche nei c

asi in cui il chiamante non sa o non è in grado di fornire dati precisi sulla sua posizione; inoltre l’app consente di effettuare volontariamente una chiamata muta perché mette a disposizione appositi pulsanti per segnalare il tipo di soccorso richiesto. L'app si può scaricare gratuitamente dallo store del vostro smartphone o attraverso il sito http://where.areu.lombardia.it/ e sarà subito operativa dopo una breve registrazione dei dati personali e del consenso all’uso della localizzazione gps. Sono state fatte ascoltare alcune registrazioni di vere chiamate al NUE 112 proprio per far comprendere meglio l’operato di questo utilissimo numero.

Alessandra Sforza è la responsabile operativa di SOREU metropolitana (Sala Operativa Regionale Emergenza Urgenza), che è il riferimento per i territori di Milano e Monza Brianza con un bacino di utenza di circa 4 milioni di persone. Ha spiegato come avviene il lavoro di un operatore di centrale di secondo livello in ambito di emergenza sanitaria: vengono chiesti dettagli al chiamante sul dove, cosa, chi e quando per capire nel minor tempo possibile qual è l’emergenza e ottimizzare le risorse disponibili. Inoltre, l’operatore fornisce al chiamante le istruzioni per compiere manovre di primo soccorso nell’attesa dell’arrivo dei mezzi d’emergenza.

Il Luogotenente Sebastiano Ciancimino, comandante della Tenenza dei Carabinieri di Cesano Maderno, ha sottolineato la crescente importanza del coordinamento delle forze di soccorso negli interventi di emergenza nella nostra società e ha ringraziato tutti coloro che sono coinvolti.

Vincenzo Tresoldi, presidente di FAPS e Croce Bianca Milano Onlus, ha ringraziato il presidente della sezione cesanese, Antonio Zardoni, per aver organizzato questa serata davvero molto utile che rientra nel progetto di promozione delle cultura del soccorso, fondamentale per Croce Bianca Milano, che è stata attiva fin dalle prime sperimentazione del NUE 112.

Altri articoli

19 Giugno 2019 - Giussano: Festa di Sezione
18 Giugno 2019 - Melegnano festa di Sezione
18 Giugno 2019 - Binasco festa di Sezione
11 Giugno 2019 - CBC FESTIVAL FOOD CESANO
11 Giugno 2019 - Sedriano: Festa di Sezione
10 Giugno 2019 - Biassono Festa di Sezione
30 Maggio 2019 - Festa dell'estate a Carugate